FAQ Tatuaggi Domande Frequenti

FAQ Tatuaggi Domande Frequenti

FAQ Tatuaggi – Domande Frequenti

In questa pagina troverete le domande che vengono rivolte più spesso sui tatuaggi. Se avete domande che non sono presenti già nella nostra lista, vi invitiamo a commentare e rivolgerci le vostre domande, la nostra tatuatrice sarà lieta di rispondervi!

I colori provocano reazioni allergiche?

Si, ma è molto raro che accada. Una qualsiasi reazione causata dall’inchiostro è più probabile che sia dovuta alla qualità del colore usato più che ad un’allergia. Ma ci sono casi in cui una persona sia fortemente allergica a un metallo contenuto nell’inchiostro, in questi casi è necessario informarsi presso il proprio tatuatore. I colori che hanno più probabilità di causare un’allergia sono il rosso e il giallo.
Può capitare anche che un’allergia si manifesti dopo una settimana o dopo anni aver fatto il tatuaggio, a causa dei cambiamenti del corpo che si subiscono nel tempo, ma anche questa situazione è molto rara. In ogni caso se si ha qualche dubbio, prima di effettuare un tatuaggio vi consigliamo di rivolgervi a un dottore per maggiori chiarimenti e spiegazioni.

Perchè il tatuaggio mi prude ogni tanto?

A volte capita che il tatuaggio pruda anche dopo molto tempo. La prima cosa a cui si pensa è un’allergia, ma questa di solito è l’ultima delle cause. Una delle cause più comuni è la disidratazione e la pelle secca. Il tatuaggio va idratato in continuazione e protetto dal sole in estate. In casi estremi può avvenire la comparsa di un eczema, in quel caso è necessario rivolgersi a un dermatologo.
Un’altra delle cause possono essere i cambiamenti che avvengono nel corpo, come per esempio l’aumento della temperatura o della pressione sanguigna. Molte persone notano il prurito soprattutto in estate o in inverno quando la temperatura in un ambiente è troppo calda, in questo caso il prurito è causato dal calore crea un’estensione della pelle.

Perchè qualche volta si gonfiano delle parti del tatuaggio?

Una cosa che può avvenire insieme al prurito è proprio il rigonfiamento di alcune parti del proprio tatuaggio (spesso linee e contorni), anche dopo molti giorni essere guarito, addirittura anni.
La causa principale è il cambiamento della temperatura. Questo accade soprattutto in estate, quando la temperatura è calda e umida; questo causa irritazione e quindi rigonfiamento della pelle.
Un’eccessiva secchezza della pelle causa rigonfiamento, che comunque sparisce da sola, altrimenti si può applicare un olio o crema idratante per attenuare il rigonfiamento.

Se invece il tatuaggio è ancora nella fase di guarigione e sviluppa un rigonfiamento, rivolgetevi subito al vostro tatuatore perché potrebbe essere un principio di infezione!
In ogni caso un pò di rigonfiamento o prurito non devono essere motivo per cui preoccuparsi troppo!

E' possibile rimuovere un tatuaggio?

E’ possibile rimuovere un tatuaggio con il laser. Se il tatuaggio è molto vecchio e quindi i colori risultano molto chiari è possibile toglierlo con poche sedute di laser. Mentre se il tatuaggio è appena fatto occorrono più sedute prima che vada via del tutto. Molto spesso per i tatuaggi ”recenti” viene fatta qualche seduta fino a scolorirlo per poi farne un altro sopra.

La peluria ricresce sopra il tatuaggio?

Si, la pelle non subisce danni o variazioni permanenti dopo la pratica del tatuaggio. Dopo aver fatto il tatuaggio la peluria riprende la sua normale crescita fino a tornare come prima.

Quanto fa male farsi un tatuaggio?

Il dolore dovuto alla pratica del tatuaggio è soggettivo, c’è chi sente un leggero fastidio e chi invece la paragona a una vera e proprio sofferenza. Il dolore dipende anche dalla zona del corpo dove si vuole andare ad agire, se in quel punto la pelle è molto fine ed il musculo è sottile andando a scoprire nervi e tendini, il dolore sarà più accentuato, se invece il muscolo è più ”consistente”, il dolore sarà minore e quindi più sopportabile.

Se siete curiosi di scoprire quali siano zone più dolorose, visitate la nostra pagina con l’infografica ”Quanto Fa Male Un Tatuaggio?”.

Quanto costa un tatuaggio?

Il prezzo del tatuaggio dipende da molti fattori, dalla grandezza del tatuaggio, dalla complessità, dal numero di colori che verranno usati e dalla notorietà dell’artista che sceglierete.

Per saperne di più visitate la nostra pagina ”Quanto Costa Un Tatuaggio?” con il calcolatore del prezzo del tatuaggio per avere una stima della spesa che dovrete affrontare.

Dopo aver fatto il tatuaggio posso lavarmi?

La parte tatuata può essere lavata fin da subito. Ma bisogna evitare per almeno 2-3 giorni di fare bagni prolungati, in piscina o al mare. Il tatuaggio può essere lavato con un pò di acqua e del sapone neutro, evitando di sfregare e di usare saponi chimici ed irritanti.  Evitate di bagnarlo troppo perchè l’acqua può causare ulteriore gonfiore.

In quanto tempo guarisce il mio tatuaggio?

I tempi di guarigione dipendono molto dalla persona e soprattutto da come viene curato il tatuaggio. Dipende anche dalla durata della seduta e dalla complessità del tatuaggio. Di norma un tatuaggio, se curato bene, impiega dai 10 ai 15 giorni per essere totalmente guarito.

Per maggiori informazioni su come curare propriamente un tatuaggio visitate la nostra pagina sulla ”Cura Del Tatuaggio”.

Si può tatuare sopra i nei?

No, sopra i nei non va assolutamente tatuato. Tatuando sopra i nei c’è il rischio di modificarne la natura e di ”perderli di vista”, non accorgendosi quindi se un neo cambierà nel corso della vita. Per evitare i nei basta posizionare il disegno in maniera appropriata evitandoli. Se questo non è possibile perché si hanno molti nei o il disegno è molto grande e quindi è inevitabile non prenderne, il tatuatore vi tatuerà intorno senza toccarli.

Mentre sopra le macchie della pelle o lentigini si può tatuare, perché nella loro vita non subiranno variazioni. In caso di dubbi avvalersi di un parere di un dermatologo e far vedere la zona interessata al proprio tatuatore.

Posso mettere la crema anestetizzante?

La crema anestetizzante è un antidolorifico che andrebbe evitato. Come prima cosa, il suo effetto ha una durata molto breve e compromette il risultato del tatuaggio, modificando a volte anche il colore dell’inchiostro. Con l’uso di questa crema la pelle si contrae, ad effetto finito si rilassa rischiando di rovinare l’effetto del tatuaggio. Molti tatuatori la sconsigliano, perché la parte che andrà tatuata deve essere ”pulita” e non avere assorbito sostanze. Noi la sconsigliamo, il dolore è parte del tatuaggio stesso.

Mandaci la Tua Domanda

1 + 9 =

Crea il Tuo Tatuaggio

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qual'è il significato che vorresti leggere?

Scrivi il simbolo

Wobba-Jack @The Devil's Playground Tattoo and Clothing Shop

Facebook

Di Che Tattoo Sei?

Di Che Tattoo Sei

Tattoo Estimator Quanto Costa un Tatuaggio

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimani connesso e ricevi tutti gli aggiornamenti riguardanti Wobba-Jack.

Grazie per esserti iscritto!

Pin It on Pinterest

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità di social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo anche informazioni sul tuo utilizzo del nostro sito con i nostri partner di social media e analytics che possono combinarlo con altre informazioni che hai fornito loro o che sono state raccolte dall'uso dei loro servizi. Per maggiori informazioni sui Cookies visita la pagina Privacy Policy.

Chiudi